Louise Broadhurst, capo del dipartimento di tappeti e tappeti orientali di Christie, rivela come legge 10 disegni distinti

Quando si capisce da dove proviene un disegno e quali sono i suoi simboli, diventa molto più facile da leggere. C’è stato un tempo in cui il design di un tappeto orientale raccontava, con un certo grado di certezza, il paese e la città, il villaggio o il distretto, dove era intessuto. La più ampia diffusione dei progetti, a seguito di una maggiore espansione commerciale all’inizio del XX secolo, significa che oggi ciò è meno vero. I pezzi più vecchi, tuttavia, possono ancora essere “letti”, offrendo spunti affascinanti della loro storia.

Un modello ha tre elementi fondamentali – un’unità, la ripetizione e un sistema di organizzazione – che possono essere interpretati in modo curvilineo o rettilineo. I disegni di tappeti possono riempire l’intero campo con un motivo ripetuto, noto come “disegno completo”, oppure essere centrati da un medaglione dominante, attorno al quale è ordinato il resto del disegno.

  • Disegni all-over 
Un tappeto 'vaso' Kirman. Persia sud-orientale, fine del XVII secolo. 8ft 3 in x 5ft (251 cm x 151 cm). Questo pezzo è stato offerto in tappeti e tappeti orientali il 19 aprile 2016 da Christie's a Londra e venduto per £ 962.500
Un tappeto ‘vaso’ Kirman . Persia sud-orientale, fine del XVII secolo. 8ft 3 in x 5ft (251 cm x 151 cm). Questo pezzo è stato offerto in tappeti e tappeti orientali il 19 aprile 2016 da Christie’s a Londra e venduto per £ 962.500

Uno dei primi e più frequenti disegni nella tessitura di tappeti è il modello herati , che consiste in una forma a losanga con motivi floreali agli angoli, circondato da foglie a forma di lancetta, a volte chiamate mahi  o pesce.

Si possono vedere chiaramente gli inizi del modello herati illustrato nel design all-over su questo meraviglioso tappeto Kirman ‘Vase’ della fine del XVII secolo del sud-est della Persia, che una volta apparteneva alla baronessa Alice de Rothschild.

Un tappeto Qashqai. Persia meridionale, circa 1890. 8ft 1 in x 6ft 3 in (245 cm x 190 cm). Questo pezzo è stato offerto in Oriental Rugs and Carpets il 19 aprile 2016 da Christie's a Londra
Un tappeto Qashqai . Persia meridionale, circa 1890. 8ft 1 in x 6ft 3 in (245 cm x 190 cm). Questo pezzo è stato offerto in  Oriental Rugs and Carpets  il 19 aprile 2016 da Christie’s a Londra

Più tardi, il  design herati  continuò ad essere utilizzato in tutti i centri di tessitura stabiliti della Persia, così come da tribù nomadi come il Qashqai nel sud-est della Persia. Qui, è visto su una scala molto più piccola e più stretta, come un disegno “all-over” all’interno del campo d’avorio, trasportato nei pennacchi d’angolo.

Un altro modello utilizzato in modo ripetitivo “all-over” è stato il disegno di harshang  o “granchio” che è stato utilizzato per la prima volta nel distretto di Khorasan in Persia, e in origine alla fine deriva dal design della palmetta “dentro e fuori” di Isfahan – questo è meravigliosamente presentato in questa kelleh persiana nord-occidentale (in basso a sinistra), che mostra le palmette a forma di granchio con i loro artigli aperti.

Un grande Kelleh persiano nordoccidentale. All'inizio del XIX secolo. 21 piedi x 7 piedi 3 in (638 cm x 220 cm). Questo pezzo è stato offerto in Oriental Rugs and Carpets il 19 aprile 2016 da Christie's a Londra e venduto per £ 20.000
Un grande Kelleh persiano nordoccidentale . All’inizio del XIX secolo. 21 piedi x 7 piedi 3 in (638 cm x 220 cm). Questo pezzo è stato offerto in  Oriental Rugs and Carpets  il 19 aprile 2016 da Christie’s a Londra e venduto per £ 20.000
Un corridore di Akstafa. Caucaso orientale, circa 1880. 10 piedi x 3 piedi 6 pollici (305 cm x 106 cm). Questo pezzo è stato offerto in tappeti e tappeti orientali il 19 aprile 2016 da Christie's a Londra e venduto per £ 6.250
Un corridore di Akstafa . Caucaso orientale, circa 1880. 10 piedi x 3 piedi 6 pollici (305 cm x 106 cm). Questo pezzo è stato offerto in  tappeti e tappeti orientali  il 19 aprile 2016 da Christie’s a Londra e venduto per £ 6.250

L’antico motivo boteh era ampiamente utilizzato in Persia e India. Conosciuto anche come motivo “paisley” o “pera”, in persiano, boteh  significa un grappolo di foglie, che potrebbe provenire dalla palma o dal pino. Ampiamente usato dai tessitori di villaggi e dalle tribù nomadi nelle loro trappole, il modello potrebbe essere visualizzato in varie direzioni e disposizioni, in uno stile curvilineo o rettilineo.

Qui, il motivo boteh può essere visto nell’elaborata banda intrecciata di una trappola del XIX secolo proveniente da una tribù dell’Asia centrale (in basso) e, ancora, nelle file sfalsate e multicolori di questo corridore caucasico Akstafa (in alto a destra).

Una trappola dell'Asia centrale. Forse il Kirghizistan, all'inizio del XIX secolo. 71 cm x 79 cm (2 piedi 4 pollici x 2 piedi 7 pollici). Questo pezzo è stato offerto in Oriental Rugs and Carpets il 19 aprile 2016 da Christie's a Londra
Una trappola dell’Asia centrale . Forse il Kirghizistan, all’inizio del XIX secolo. 71 cm x 79 cm (2 piedi 4 pollici x 2 piedi 7 pollici). Questo pezzo è stato offerto in  Oriental Rugs and Carpets  il 19 aprile 2016 da Christie’s a Londra
  • medaglioni

L’uso di un medaglione centrale per creare un disegno simmetrico derivava dalle copertine dei manoscritti persiani del XV secolo, ma si è fatto strada nel design dei tappeti nel XVI secolo. I classici primi tappeti a medaglione Tabriz di questo periodo erano sinonimo di bellissimi medaglioni su larga scala, che si sovrapponevano o erano racchiusi da una vite a spirale floreale intricata.

La tradizione dei medaglioni è continuata nel corso dei secoli ed è interpretata sia in modo curvilineo – come in molti tappeti tessuti a Tabriz – o in uno stile più rettilineo, come si vede nei tappeti di Heriz. Non solo presenti in Persia, i disegni a medaglione erano anche ampiamente trovati in Anatolia e nel Caucaso, anche se qui erano prevalentemente di forte forma geometrica.

Il tappeto Ushak con medaglione a doppia nicchia Hüelsman a terra verde. Anatolia occidentale, fine del XVI secolo. 4 piedi 11 pollici x 3 piedi 2 pollici (150 cm x 97 cm). Questo pezzo è stato offerto in tappeti e tappeti orientali il 19 aprile 2016 da Christie's a Londra e venduto per £ 72.100
Il tappeto Ushak con medaglione a doppia nicchia Hüelsman a terra verde . Anatolia occidentale, fine del XVI secolo. 4 piedi 11 pollici x 3 piedi 2 pollici (150 cm x 97 cm). Questo pezzo è stato offerto in Oriental Rugs and Carpets il 19 aprile 2016 da Christie’s a Londra e venduto per £ 72.100
Il tappeto a medaglione Lehmann-Bärenklau Kuba. Caucaso orientale, prima metà del XVIII secolo. 9 piedi 9 pollici x 3 piedi 8 pollici (296 cm x 112 cm). Questo pezzo è stato offerto in tappeti e tappeti orientali il 19 aprile 2016 da Christie's a Londra e venduto per £ 92.500
Il tappeto a medaglione Lehmann-Bärenklau Kuba . Caucaso orientale, prima metà del XVIII secolo. 9 piedi 9 pollici x 3 piedi 8 pollici (296 cm x 112 cm). Questo pezzo è stato offerto in tappeti e tappeti orientali il 19 aprile 2016 da Christie’s a Londra e venduto per £ 92.500

Il medaglione potrebbe essere centrato, come in questo 17 ° secolo anatolica tappeto doppio nicchia (sopra a sinistra), o utilizzati in una disposizione multipla, come illustrato da questo 18 ° – lungo tappeto secolo bianco-terra ‘Kuba’ (in alto a destra), dove tre medaglioni sono impilati uno sopra l’altro.

  • Disegni pittorici
Un tappeto pittorico firmato Kirman. Persia sudorientale, intorno al 1900. Raffigurante una scena mitologica con Bacco e Arianna, condizioni generali eccellenti. 10 piedi 9 pollici x 6 piedi 10 pollici (326 cm x 208 cm). Questo pezzo è stato offerto in Oriental Rugs and Carpets il 19 aprile 2016 da Christie's a Londra e venduto per £ 35.000
Un tappeto pittorico firmato Kirman . Persia sudorientale, intorno al 1900. Raffigurante una scena mitologica con Bacco e Arianna, condizioni generali eccellenti. 10 piedi 9 pollici x 6 piedi 10 pollici (326 cm x 208 cm). Questo pezzo è stato offerto in Oriental Rugs and Carpets il 19 aprile 2016 da Christie’s a Londra e venduto per £ 35.000

Nel XVIII e XIX secolo alcuni laboratori si allontanarono da schemi astratti, scegliendo invece di rappresentare soggetti tratti dalla prosa classica e dalla poesia. Scene di caccia, vita cortese o soggetti mitici erano tessuti in lana e seta, con tappeti più finemente intessuti che davano immagini più intricate e accurate.

I maestri tessitori di Kirman erano particolarmente abili nel rappresentare scene intricate e naturalistiche, spesso guardando le opere d’arte occidentali come ispirazione per il design. Il tappeto pittorico sopra è tratto direttamente da un arazzo in stile Luigi XIX Gobelin della serie Les sujets de la fable , dopo i disegni di Raffaello.

Un tappeto pittorico in seta Heriz (dettaglio). Persia nord-occidentale, circa 1890. 6 piedi 1 in x 4 piedi 4 in (185 cm x 131 cm). Questo pezzo è stato offerto in Oriental Rugs and Carpets il 19 aprile 2016 da Christie's a Londra e venduto per £ 5,625
Un tappeto pittorico in seta Heriz (dettaglio) . Persia nord-occidentale, circa 1890. 6 piedi 1 in x 4 piedi 4 in (185 cm x 131 cm). Questo pezzo è stato offerto in Oriental Rugs and Carpets  il 19 aprile 2016 da Christie’s a Londra e venduto per £ 5,625

Gli animali e gli uccelli fantastici e grotteschi che si contorcono in questo tappeto di seta Heriz della Persia nordoccidentale (sopra) sono una variazione di ciò che è noto come un albero waq-waq . Il waq-waq è un albero oracolare persiano originario dell’India, i cui rami danno frutti con la testa di uomini, donne o animali mitici.

Un tappeto pittorico di Kirman. Persia sud-orientale, circa 1900. 8 piedi 1 in x 5 piedi 2 in (245 cm x 156 cm). Questo pezzo è stato offerto in tappeti e tappeti orientali il 19 aprile 2016 da Christie's a Londra e venduto per £ 18.750
Un tappeto pittorico di Kirman . Persia sud-orientale, circa 1900. 8 piedi 1 in x 5 piedi 2 in (245 cm x 156 cm). Questo pezzo è stato offerto in tappeti e tappeti orientali il 19 aprile 2016 da Christie’s a Londra e venduto per £ 18.750

L’immagine dell ‘”Albero della vita”, come si vede nel tappeto pittorico di Kirman sopra, rappresenta la vita eterna ed è un tema essenziale nella mitologia e nella religione. Gli alberi crescono dalla base del campo e continuano a riempire il resto del tappeto con rami frondosi che sono pieni di fiori o uccelli. Spesso, ai piedi dell’albero ci sarà un ruscello o una piscina con animali erranti: l’albero stesso simboleggia la connessione tra cielo, terra e mondo sotterraneo.